Il soggetto deve inoltrare al gestore della rete elettrica (ad esempio ENEL;ACEA) il progetto preliminare dell’impianto e richiedere la connessione alla rete precisando, nel caso in cui l’impianto abbia potenza nominale compresa tra 1 e 20 kW, se intende o meno avvalersi dell’opzione “scambio sul posto” per l’energia elettrica prodotta.
Ad impianto ultimato, il richiedente deve trasmettere al GSE comunicazione di ultimazione dei lavori e, entro 60 giorni dall’entrata in esercizio dell’impianto, deve richiedere la concessione della pertinente tariffa incentivante, assieme alla documentazione finale.
Nel caso di impianti fotovoltaici che non necessitano di autorizzazioni è sufficiente la dichiarazione di inizio attività.
Se la potenza non supera i 20 kW, l’impianto è da considerarsi non industriale e, quindi, non soggetto alla verifica ambientale, a meno che non sia ubicato in un’area protetta.



HOME  |  NEWS  |  AZIENDA  |  SERVIZI  |  PARTNERS  |  CONTATTI
Web develpment: Dataexpert Web/Creative Factory IT03103820928 info@suningsrl.com
INFORMATIVA PRIVACY