Sulla base della loro finalità, gli impianti fotovoltaici si distinguono in due grosse categorie: stand alone (non connesso alla rete) e grid connected (connesso alla rete).

La prima categoria (stand alone) rappresenta la soluzione ottimale nel caso in cui sia necessario coprire il totale fabbisogno energetico dell’utenza. Gli impianti costituiscono dei sistemi isolati, dimensionati e configurati in modo da soddisfare completamente la domanda di energia, quale siano le condizioni di luminosità. In questo caso, l’impianto deve essere corredato da un sistema di accumulo (batterie), da un regolatore di carica e, nel caso sia necessario convertire l’energia da continua in alternata, di un inverter. Tali installazioni hanno la loro naturale applicazione in insediamenti isolati non raggiunti dalla rete elettrica.

I sistemi connessi in rete (grid connected), prevedono un interscambio con la rete distributiva: cedono in rete l’eccedenza dell’energia prodotta (non utilizzata dall’utenza) durante il giorno e, durante le ore di non funzionamento dell’impianto (ore notturne), sfruttano l’allacciamento alla rete per l’alimentazione tradizionale. Le differenze con la precedente tipologia consistono nell’assenza del sistema di accumulo e nella presenza necessaria dell’inverter. Inoltre, devono essere installati due contatori distinti, per la valutazione del flusso di energia elettrica in ingresso e in uscita.



HOME  |  NEWS  |  AZIENDA  |  SERVIZI  |  PARTNERS  |  CONTATTI
Web develpment: Dataexpert Web/Creative Factory IT03103820928 info@suningsrl.com
INFORMATIVA PRIVACY